Chi non muore si rivede

Ti ricordi come ero messa male 2 anni fa? E non sapevo niente… mica sapevo dell’altra figlia, e mica mi immaginavo che fosse così folle che si andasse a sposare di nuovo facendo finta che non fosse mai stato sposato e poi non sposato con una qualsiasi, sposato con me! Perché’ adesso mica sono Bella Hadid ma sono super cool!! Una con la pazienza di Giobbe e la capacità’ di giustificare tutte le cazzate che fanno gli altri madonna mia uno come lui cosa voleva di più dalla vita!

Ah domandona esistenziale: perché non ho pazienza con le mie cappelle? Ho provato ad imparare facendo esperienza sul campo lo scorso anno questo me lo devo concedere…di macelli ne faccio senza troppi problemi.. Ma la penitenza a cui mi sottopongo stile tortura medievale che trasforma i casini in un caso di vita e di redenzione di peccati altrui… e lo sappiamo tutti benissimo che io ho le mie idee strampalate anche in caso di religione e non riesco a pensare come io possa accedere alla redenzione, forse è’ per questo che i miei casini sono così incredibilmente affascinati….ehi a cosa pensi??

Qui sotto ti elenco le mie 2 migliori decisioni per lo scorso anno..rullo di tamburi!!
1. ho corso per la prima volta più di 5 minuti anzi ho corso per 4 mesi una mezza maratona tutti i giorni solitamente nel mezzo della notte, alcune volte iniziata dal club nel mezzo dell’isola (ti ho avvisato che i casini li faccio benissimo) invece di sedermi a gambe incrociate e meditare ho ritorvato pace e ho fatto alcuni incontri di rilievo!!…allenatori dei tempi passati del River volley finalmente ho capito perche’ fosse cosi importante correre sulle rive ma ho una domanda se siete in
ascolto: alle 6 del pomeriggio nel mese di settembre con l’asfalto che trasuda?
2. ho deciso che dovevo mangiare super health conscious e se ci penso mi sento un po’ una pezzente perché ho fatto un americanata incredibile…ho eliminato la pasta e ho iniziato a mangiare derivati del riso integrale nel formato di pasta (promessa della dieta o meglio delle diete ne discuteremo un’altro giorno) e altre cose impronunciabili ma soprattutto con il senno di poi immangiabili che mi hanno regalato un paio di centimetri extra sul culo perché chi non vuole avere culo nella vita…io avrei preferito tette ma anche qui entriamo in una discussione in sé e per se’: chi ha culo vuole tette chi ha capelli ricci li vuole lisci eccetera eccetera…
Come cavolo si puo’ ingrassare correndo così tanto? Beh segui anche tu la dieta super healthy Americana ed il gioco è’ fatto!!

Dopo tutto questo divagare, ti ricordi come ero messa male due anni fa? Io no..forse perché il giorno che il pezzente che ho amato così tanto se n’è’ andato mi ha regalato la libertà’ di essere me stessa finalmente e non solo mi ha liberata da lui e le sue intemperie ma anche da me e da tutto quello che pensavo dovevo essere!

Adesso sono felicemente un casino in progresso ti ammetto che mi capita di pensare se e’ ora di riaprire la stagione di pesca…ma forse a sto giro voglio essere la tonna…e per fortuna che ho smesso la super healthy dieta altrimenti potevamo parlare di pesca alle balene e quante restrizioni ci sono con quelle!!

Mururoa Tattoo in vacanza alle Bahamas!!

Questo è un guest post scritto da Eliana che con Simone sono venuti in vacanza alle Bahamas e sono diventati nostri amici…

1 marzo 2015 Ho bisogno di vacanze! L’inverno è stato lungo sempre presi al lavoro.Basta freddo! Ci vuole una meta esotica, vogliamo passare 10 giorni a dire “wow”.guardo i voli in offerta e…BAHAMAS!!! “Wow” ecco la vacanza promette bene! Partiamo il 5 Marzo!!

Ora devo organizzare tutto il viaggio in  4 giorni!

È il caso di iniziare a studiare il luogo per non sprecare il tempo delle ferie…ho bisogno di aiuto, così cerco nel web per italiani alle Bahamas, e trovo “Coccobbello”, la contatto su fb, iniziamo a chiaccherare, risponde a tutte le mie domande, che pazienza!

Sono così felice di aver trovato una ragazza simpatica e fuori dai soliti schemi che per sdebitarmi le propongo di sfruttare l’occasione di un tattoo se dovessimo riuscire ad incontrarci. Già io (Eliana) lavoro nello studio di Simone 

L’idea di lasciare un mio tattoo ad una persona positiva che vive alle bahamas mi piace! Credo in questo scambio di energie positive! Così dopo aver girato un pò ci incontriamo nella sua isola Harbour Island, dove c’è la famosa spiaggia rosa, la più bella che abbia mai visto.
Giorgia ci accoglie a casa sua e conosciamo la sua famiglia,Jonathan suo marito, i suoi fighissimi figli Noah e Aria, + i pelosi e scodinzolanti Natale, Ciucio Rouge e Natale. 
Siamo così felici dell’incontro, del posto, e del mood bahamese, che da 1 tatuaggio diventano 2, Simone decide di tatuare anche Jonathan, il simbolo dell’umiltà insieme con forza, le Corna di Ram  

   

Giorgia vuole qualcosa che la rappresenti è il primo Tattoo!!
Mentre pensiamo a cosa fare si mette a fare le orecchiette con l’aiuto di Simone …strano andare così lontani per imparare abitudini così vicine a noi.
  
La mia ispirazione viene proprio in quel momento, unire l’amore per il mare, una conchiglia e per la pasta fatta a mano, il tagliapasta per tortellini.
  
Il gioco è fatto! Uno schizzo veloce e ci ritroviamo dopo qualche ora ad aver lasciato il segno del nostro passaggio alle Bahamas, e speriamo che possa essere di buon auspicio sia per loro che per noi 

Se avessi seguito le mie passioni…

Seguendo le mie passioni ….
Diario dal mondo grazie per il pensiero:)

Diario dal Mondo

… oggi non sarei qui a fare un PhD in legge… perché QUESTA passione per i diritti umani e la diplomazia è arrivata dopo, è stato un amore maturo che ho conosciuto dopo aver coscientemente rinunciato alla mia seconda passione, medicina. Oddio, forse chiamare medicina passione è una parola grossa: diciamo che per tanti anni sognavo di fare il medico, in particolare aspiravo a diventare pediatra. Forse perché da bambina/ragazza di ospedali ne ho visti tanti, forse perché di pronti soccorsi ne ho passati parecchi, ma in tutto questi di pediatri bravi, ne ho incontrati veramente pochi. Mi immaginavo moderna Patch Addams, a curare i bambini con un sorriso, una carezza e tanto amore. Mi immaginavo ad aiutarli con una passeggiata a cavallo, una nuotata con i delfini, una carezza a un coniglietto. I bambini e gli animali, QUELLE sono sempre state le mie passioni vere.

AnimaliBimbi

Neanche a farlo apposta…

View original post 219 altre parole

Un’amore, una figlia e un anello di diamanti mancante

A piedi nudi,sulla spiaggia, con tanti invitati quante le dita di una mano io è il Moro ci siamo sposati 11 anni fa.

IMG_2604.PNG
Particolare come sono ho costretto il marito a rompere tutte le tradizioni:niente pranzo, niente viaggio di nozze ma soprattutto niente anello di fidanzamento.

Ci siamo scambiati le vedi più semplici possibili senza incisioni n’è molte altre storie allegate

IMG_2621.PNG
Io comunque non porto anelli da anni, prima a causa del lavoro in delfinario e ora perché ho le mani sempre “in pasta” 🙂
Per un po’ di anni il Moro ha continuato a regalarmi orecchini e simili senza troppo successo…se non fosse per quel braccialetto quadrato che credo di aver ricevuto come regalo per la festa della mamma dopo la nascita della top modeler (ndr nostra figlia più piccola)

IMG_2627.JPG
Ahh la Top Modeler…quando la piccoletta aveva circa 3 anni di punto in bianco iniziò a domandare,con frequenza giornaliera cosa fosse successo al mio anello di diamanti.. Mi sono scordata l’anello di fidanzamento apparentemente deve avere incastonato almeno un diamante!!!
La peste scopri così che io non avevo un anello di fidanzamento !! La domanda comunque venne ripetuta per mesi quasi fosse impossibile la veridicità della mia risposta…un bel giorno però si trasformò in una affermazione !!!!
Non importa di cosa si discutesse la Top Modeler guardava negli occhi il Moro,con quella sua capacità di farlo sciogliere…per poi pugnalarlo con”ma la mamma non ha un anello di diamanti!!!
Se ricordo bene la storia continuò per un paio di anni
Poi arrivò l’ennesimo anniversario di matrimonio e il Moro si presentò con uno scatolino
Potete immaginare la mia faccia mentre i miei occhi si ritorcono all’indietro…e lo squittio che uscì dalla bocca della Top modeler: credo che l’anello fosse più diretto a lei che me 🙂 così mentre lei guardava il suo babbo con un nuovo più profondo amore io aprii lo scatolino!

IMG_2626.JPG
Un anello con una bellissima perla!! Li fui io a squittire ..il Moro sembra sempre troppo impegnato a prestare attenzione ma mi conosce molto bene!
Io in lacrime mi misi l’anello al dito e poi guardai la polpetta di mia figlia che maestra del politically
correct
guardò l’anello, asciugo le mie lacrime e poi si avvicinò al Moro e disse: bello Papà peccato che non sia un anello di diamanti!!!

IMG_2626-0.JPG

Non mi preoccupo troppo per la Top Modeler credo che abbia le idee molto chiare di cosa vuole nella vita

Follow my blog with Bloglovin

C’era una volta: Tax free Bahamas

Premetto: io di economia non ci capisco un tubo!!!

In questi giorni qui non si parla altro che dell’IVA (added Tax value) che verrà introdotta con gennaio 2015. Già l’epoca delle Bahamas “paradiso fiscale”, Tax free sta finendo

Siamo tutti un po’ in subboglio
•forse perché sono in molti che di economia non ne capiscono un tubo come me (ho scelto questo stato anche per questo 😉 )
•forse perché come in tutto i cambiamenti spaventano
• o forse perché ci stanno davvero dando una gran fregata

Dalle mie letture varie ho tratto immediatamente che il motivo per cui è stato deciso di introdurre questa tassa è perché il governo é senza soldi (suona tanto famigliare).
Con sbalordimento però ho imparato che è ben noto a quelli che ne “capiscono” di economia che questa tassa alzerà i prezzi e abbasserà il tenore di vita della popolazione.

Il blocco del non scrittoremi ha colpita istantaneamente… la mia mente matematica ha preso il comando e questi semplici problemi matematici sono nati ( le soluzioni sono incorporate)

•se la paga minima è di $4/ora lavorando 8 ore al giorno, 5 giorni alla settimana quanto guadagna un lavoratore all’anno?
$4x8ore=$32 al giorno
$32/giorno x 5 giorni=$160/settimana
$160/settimana x 52 settimane in un anno= $8320 annui!!! dov’é l’ossigeno??

•Se 1/2 gallone di latte costa senza aver aggiunto l’IVA $6….per favore passate il defibrillatore!

Non sono sicura se potrò permettermi internet nel prossimo anno…
Mandate messaggi nella bottiglia indirizzati a: quella folle che sta a metà delle corrente del golfo

IMG_2578-1.JPG

L’inquinamento della “speranza”

Ogni mattina io e il mio segugio “Ciucio Magblucio” percorriamo la Pink Sand Beach
Io per provare (inutilmente) a perdere quei chiletti di troppo
Ciucio per annusare e scovare la presenza di intrusi nel “suo” territorio e spiscettare di conseguenza per riappropriarsene

IMG_2514.JPG

Durante le nostre camminate portiamo sempre borsine varie ,non solo per quello che state pensando, ma soprattutto per raccogliere i mille tesori che si spiaggiano giornalmente

IMG_2518.JPG
che tristezza,lo so,lo ammetto, la sporciziache arriva giornalmente è tanta,troppa.
Mucchi di tappi di plastica, mucchi di contenitori,mucchi di scarpe/suole/sandali/ciabatte e mucchi di glow sticks

IMG_2513.JPG

Io è i miei “piccoli ambientalisti crescono” siamo andati in cerca di risposte su il perché di tutti sti glow sticks
E chi se non Kristal fondatrice del Bahamas plastic movement poteva aiutarci!!!

Kristal ci ha informati che l’utilizzo non è certo ma ci sono 2 teorie..
•utilizzo su reti extra lunghe di pescatori di contrabbando (anche se la presenza di contrabbandieri non è troppo documentata nella nostra zona)
•utilizzo come fonte di luce sulle carrette del mare Haitiane

Devo ammettere che benché conosciamo l’esistenza di entrambi i fenomeni siamo tutti e 3 rimasti senza parole…come se il ritrovamento di questi rifiuti abbia reso reale concetti fino ad ora astratti…

Non ci sono parole per descrivere il rammarico verso i pescatori di contrabbando che stanno distruggendo la barriera corallina e il nostro oceano …ma il pensiero di persone che risalgono la corrente del golfo su carrette del mare alla mercé dell’Oceano Atlantico con una mano piena di glow sticks ci fa rabbrividire!!

Ora nel raccogliere i glow sticks viene immediato il pensiero:Speriamo siano tutti salvi!

5 cultural shock

Ad amiche di fuso hanno sempre delle idee di catene geniali! Mi sono divertita tantissimo e mi sono resa conto che anch’io sono oramai “Bah-taliana” come si definisco i miei figli..per individuare i mie cultural shock dopo 12 anni di vita qui, ho dovuto far ricorso ad email vecchissime scritte ad amiche..forse avrei fatto prima a scrivere 5 cultural shock nel trasferirsi in Italia piuttosto per un italiana trasferita alle Bahamas.

Ecco la mia lista:
il rutto libero seguito da excuse me fatto da chiunque e ovunque con leggerezza perché quell’excuse me susseguente rende l’atto assolutamente accettabile

giacconi da neve guanti e cuffie, sembra di essere al polo Nord non appena la temperatura tocca i 20 gradi Celsius e si alza il vento oceanico.

IMG_2510-2.JPG

il dente d’oro ancora un po’ son svenuta la prima volta che un super sorriso “durban’s” ha mostrato un incisivo con il contorno dorato!

i piatti d’asporto ora mi spiego: è come se io vi invitassi a cena e prima di salutarci mi chiedeste di prepararvi un piatto con gli avanzi da portare a casa accompagnato da due birrette fresche fresche….succede ovunque anche alla fine del ricevimento del matrimonio!!

l peli le donne non si depilano! non importa che vestano top con spallina invisibile, o minigonne vaginali extra corte, i peli non vengono tagliati…apparentemente una donna pelosa è sinonimo di donna mentalmente forte.